Gadget
 
Trigun
 

Realizzato il precedente cosplay pensavamo non si potesse fare di più per la qualità dei gadget, ma cimentarci in Trigun è stata una vera e propria impresa. Le armi ed i particolari hanno richiesto 10 mesi di lavoro, qualcosa di straordinario e decisamente complicato. Un risultato di cui però andiamo molto fieri e che siamo orgogliosi di presentarvi.

 
 

Pistola del ReverendoPistola di Nicholas: è stato il primo lavoro realizzato durante le feste di Natale 2003. Partendo da una pistola a molla ho ricostruito in plastica il secondo grilletto nella parte anteriore. Ho alleggerito il peso senza alterarne il funzionamento, poi sono passato alle "guancette" dell'arma realizzandole in das e poi dipinte con l'emblema come nella serie. Alla fine ho fatto anche la fondina in pelle.

Stunt gun di MillyStunt Gun: è stato il secondo lavoro, molto complesso. Perfettamente in scala l'ho costruita partendo da una tavola di legno. Fatto il telaio ho tagliato con cura le canne di plastica ed il loro supporto circolare (ben 3 lastre di legno ognuno). L'incastro è venuto perfetto, non è servita neanche la colla. Con il legno per modellismo ho aggiunto ogni dettaglio, la più piccola intercapedine e poi ho dipinto il tutto con smalti diversi.

Pistola di VashPistola di Vash: ci sono voluti quasi due mesi per farla. Come sempre sono partito da una lastra di legno a cui ho aggiunto particolari da modellismo. Il tamburo è fatto da un blocco di legno forato, il manico in das trattato. Ogni vite e dettaglio è stato posizionato con molta cura, persino la tacca di mira funziona. Dovevo fare anche quella di Knives, ma ho interrotto il lavoro a metà perchè si è ritirato dal cosplay.

Croce di NicholasCroce: a detta di tutti è il gadget più bello mai realizzato per un cosplay. Ha richiesto due mesi di lavoro e pesa ben 12 chili. Interamente in legno, non solo è completata del più piccolo particolare estetico, ma comprende il meccanismo a scatto che apre la croce e la trasforma in mitragliatrice. Perfettamente bilanciata e realistica è a dir poco inquietante. Peccato per il poco tempo che avevo o avrei messo degli extra.

Pistola di NeonPistola di Neon: ha richiesto due mesi di lavoro. Dalla base di un tubo di plastica e legno per i calcio ho poi inserito tutti i dettagli: listelle di varia misura, una barra di metallo con viti per la canna frontale e contrappesi. La parte più complessa è stata fissare i cerchi di legno (che poi da soli hanno rishiesto 8 mani di vernice fluorescente) e le rifiniture in das. E' identica in modo maniacale, un dono speciale per Neon.

Angel arm di VashAngel Arm: partendo da una canna di base ho fatto un'intelaiatura di rete metallica e fil di ferro. Ho inserito uno spruzzetto di plastica per realizzare la sfera di luce centrale e poi, strato dopo strato, ho applicato molta carta pesta e due barattoli di vinavil. La forma è quella del primo stadio, i colori li ho sfumati però per un effetto più "cattivo". Dalla manopola si può accendere la lampadina che illumina la sfera.

Deringer di MarylDeringer: semplici all'apparenza ma dettagliate nella scala e tutti i particolari. Fatte di legno in più strati e da un foglio di metallo per simulare il dislivello. Con il legno per modellismo, das e viti ho fatto i dettagli più piccoli, un lavoro decisamente complesso. I colori sono d'effetto e realistici. Anche queste armi comprendono il mirino ed hanno le canne di uscita dei proiettili come quelle vere.

Confessionale di NicholasChiesetta: non poteva certo mancare, così mi sono cimentato anche in questa impresa. Prima ho disegnato e tagliato fogli di legno e poi li ho assemblati, le finestre le ho colorate ed inserite in un secondo momento. Il tetto è fatto di listelle di legno, il campanile è di strati di compensato, un lavoro complesso, ma identico nel più piccolo particolare. E' il primo gadget di questo tipo che faccio.

Mitragliatrice di VashBraccio mitragliatrice: l'ho cominciato nella notte dei tempi e ripreso quasi all'ultimo. Ricavato da un vecchio barattolo di acqua ragia, ho fatto con viti e barrette il supporto del manico, poi col legno l'ho completato. Finito l'ammorbidente della lavatrice ho preso in prestito il tappo che poi è diventato la canna di uscita dei proiettili. La parte finale, il guanto, lo ha fatto Valentina ed io l'ho adattato all'arma.

Teschio di LegatoTeschio di Legato: un lavoro in cartapesta e das, ideato da un disegno realizzato al pc. La placchetta di metallo ha richiesto un foglio di alluminio e tanti chiodini da modellismo navale. Non sapendo dipingere ho spennellato con nero e bianco la calotta cranica per un effetto un po' più realistico (mica tanto però). Dietro ho messo infine la finta pelle per legarlo al vestito e panno lenci per non rovinarlo.

Spalla di LegatoSpalla di Legato: un incubo nonostante le quattro cavolate di cui è composto. Sei bei pennelloni sono alla base, levigati per non accecare nessuno (almeno speriamo), mentre la parte curva è fatta di alluminio e cartone pressato. Dipinto con nero e argento ho ottenuto l'effetto antico con sfumature di rame. La palla ed il resto li ha fatti Valentina ovviamente.

Sfera di LeonofSfera di controllo: fatta in poco tempo partendo da una palla di plastica con dentro un circuito che la illumina lampeggiando. Alta ingegneria? No, trovata in un negozio di giocattoli. Ho messo le viti sugli estremi, poi del filo da pesca per restare invisibile, fissato ad anelli di metallo per le dita. Semplice, ma di un certo effetto, identica a quella di Leonof the puppetmaster.

Sigarette di NicholasSigarette: visto che Nicholas fuma ho realizzato anche le sigarette. Il modello, adattato all'ambientazione dell'anime, ha richiesto un lungo studio al PC. Ho usato il noto gatto come simbolo (presente anche in ogni sigaretta) ed il nome Gunsmoke per la marca (che poi è il nome del pianeta in Trigun). L'idea l'ho ispirata ad una maglietta estiva di un amico che non c'entrava molto, ma mi piaceva.

Doppi dollariDoppi dollari: anche questo è un lavoro fatto al pc. Posseduti dal reverendo nell'episodio in cui compare, sono fatti in scala e sono perfetti nel colore in tutte le sue sfumature oltre che nel disegno (preso e modificato da un art-gallery). Sono quattro banconote da 10$$, peccato però che sul nostro pianeta non valgono nulla. Vabbè, le userò per il Monopoli a fine cosplay.

Cartello da ricercato di VashCartello da ricercato: anche questo l'ho ideato al pc, ma partendo dallo standard dei cartelli da ricercato del Far west. L'espressione è azzeccata al personaggio, il resto attinente al cartone animato. Stampato su cartoncino ho poi bruciato i lati per l'effetto antico. In giro per Romics dovreste vederne un bel pò.

Pistole di MarylPistole supplementari di Maryl: (speciale) abbiamo lavorato alle pistole io ed Elisa, un'impresa visto il poco tempo rimasto prima della fiera. Realizzate in legno sono simili a quelle di base, ma molto meno dettagliate per questioni di peso (dato che sono parte del mantello di Maryl). Nell'insieme fanno decisamente molto effetto.

Deringer di ElisabethDeringer di Elisabeth: ho impiegato solamente cinque giorni per farla. Il procedimento è lo stesso delle armi di Maryl, ma ho aggiunto dei tubi di plastica per le canne della pistola, dando un maggiore effetto. I colori di finitura sono il nero e l'avorio. Sebbene si intraveda appena nella serie televisiva ho ottenuto un buon risultato.

CollaneCiondoli: (speciale) il pendente del reverendo è in argento, con l'incisione del nome; inoltre Barbara ha fatto le collane dell'equipaggio della nave di Rem con il cernit, aggiungendo una perlina rossa e dipingendo con attenzione i dettagli. Opzional decisamente importanti per un buon cosplay.

Carrello di MarylCarrello di Maryl: (speciale) un particolare fondamentale della nota assicuratrice. Realizzato con un modello di un carrello, modificato però con stoffe e cinghie del colore come nell'anime. Tutti i dettagli sono cuciti a mano (realizzati da Valentina) e c'è anche la targhetta dell'agenzia Bernardelli (fatta da Elisa).

Kuroneko-Schiattet"Schiattet": (speciale) è il gatto realizzato per Nicholas D Wolfwood ed è fatto in panno lenci di diverso colore, riempito con una particolare imbottitura per i cuscini e di un filo di ferro per rinforzare la coda. E' cucito interamente a mano. Il procedimento è lo stesso per ogni peluche, ma cambiano le pose e le espressioni. Il gatto in questione si vede nell'episodio numero 26.

Kuroneko-Unghio"Unghio": (speciale) è il gatto di Milly ed è uno dei più teneri ed espressivi. La posa è quella di attacco, con tanto di unghie aperte. L'ispirazione è stata presa dall'episodio numero 25.

Kuroneko-Dentice"Dentice": (speciale) appartiene a Maryl ed è identico alla sua proprietaria. Il gatto ha un sorriso birbante, come per tramare qualcosa, il che lo rende originale e coccolevole. Lo ha preso dal primo episodio.

Kuroneko-Ribbon"Ribbon": (speciale) è stato fatto per il personaggio di Elisabeth, quindi è pieno di fiocchetti. Decisamente tenero, ma inventato da zero, perché doveva essere un modello del tutto speciale. Che ne dite, è carino?

Kuroneko-Nemo"Nemo": (speciale) è il gatto di Legato Bluesummers come lui sta' sempre a mangiare. Quindi niente in contrario se tra i denti stringe un pesciolino ed ha un bavaglino per non sporcarsi. Anche questo nasce dalla nostra fantasia.

Kuroneko-Goldie"Goldie": (speciale) quando Neon ha detto "portatemi tutto ciò che brilla su questa nave", nell'episodio numero 7, un bel micetto faceva mostra di sé sul tavolo. Ed eccolo qui con i suoi occhioni sbrilluccicosi e tanto di stelline, ha pure il campanellino. Chissà se poi Neon se l'è portato via con tutta la refurtiva.

Kuroneko-Fonfo"Fonfo": (speciale) il gatto di Vash, dalla posizione afflosciata che non ha voglia di fare niente e per questo ha la collottola per essere trasportato comodamente. Il nome trae origine da un nomignolo che spesso da' alla fidanzata e che ricorda qualcosa di morbido. Lo abbiamo visto nell'episodio numero 9.

Kuroneko-Bzz"Bzz": (speciale) questo tenero gattino è stato assegnato a Mary e riposa dolcemente nell'attesa che la nave del progetto Seeds scenda sul pianeta Gunsmoke. L'episodio 18 ha dato le basi per la realizzazione di questo micio.

kuroneko-Pollo"Pollo": (speciale) appartiene a Rem e si chiama così perché ricorda un pollo, o almeno è questa l'idea che ha dato noi. Sebbene sia seduto in attesa ha un espressione birbante. L'episodio di appartenenza è il numero 8.

Kuroneko-Pinocchio"Pinocchio": (speciale) questo ultimo gattino è stato fatto per Leonof ed ha lo sguardo molto intenso ed espressivo. Tra le mani del marionettista sarà forse perché in realtà è un automa? L'ispirazione viene dall'episodio numero 10 e conclude la collezione delle nostre mascotte.

 
 
torna alla pagina iniziale